X-KROSS, IL SISTEMA-OCCHIALE

Personalizzabili, adatti ad ogni tipo di sport, dotati dell'Air Clima Management, che ne regola il corretto livello di aerazione, e dotati di un geniale clip ottico: a tu per tu con Davide Beccaro, responsabile Sziols Italia.

“La forza degli X-Kross di Sziols sta nel fatto che non parliamo di un semplice paio di occhiali sportivi, ma di un vero e proprio sistema-occhiale, costituito da un telaio unico e da una serie di lenti, diverse l'una dall'altra per il colore, ma, soprattutto, differenti in base al tipo di sport per il quale sono state progettate”. A parlare è Davide Beccaro, ex giovane promessa del ciclismo italiano, dal 2013 responsabile Sziols Italia: “Ho conosciuto gli X-Kross grazie alla mia attuale ragazza tedesca, grafica per Sziols: li ho provati in bici, ne sono rimasto immediatamente colpito e, a settembre 2013, è iniziata la mia avventura!”

 

“Le lenti degli occhiali Sziols – prosegue Davide che, dopo aver girovagato per gran parte del Veneto oggi è di stanza a Soave, in provincia di Verona – sono state studiate per venire incontro alle esigenze dei runner e dei ciclisti, ma anche per tutti coloro che praticano sport acquatici o sulla neve: per questo motivo le lenti dispongono di un differente sistema di ventilazione. Le lenti, infatti, non si appannano mai grazie all'Acm, l'Air Clima Management, in grado di conferire ad ogni mascherina il corretto livello di aerazione.”

 

Ma non è tutto. Tra le caratteristiche più divertenti, ed utili, degli X-Kross c'è anche la possibilità di customizzare l'occhiale con ben ventidue colori di telai e differenti gommini colorati, in modo da poter indossare ogni giorno un occhiale 'diverso' ed al contempo unico: “In questo modo – spiega Davide – crei il tuo personalissimo occhiale sportivo, ma in più disponi anche di una gran quantità di pezzi di ricambio.”

 

A rendere, se possibile, ancor più unico questo sports glasses, il clip per la vista, posizionato nella parte superiore dell'occhiale e in grado di mantenere una costante angolazione della lente a diciannove gradi: in questo modo la lente resta particolarmente staccata dall'occhio, consentendo una visione sempre ottimale, anche per quanto riguarda la vista laterale, fondamentale per il ciclismo.

 

 

Tra i runner ed ultrarunner che, ad ora, sono entrati a far parte del Team Sziols, la ex campionessa italiana di maratona Claudia Gelsomino, l’azzurra di corsa in montagna e tre volte campionessa italiana sempre di maratona Ivana Iozzia, l’ultra maratoneta dalle imprese impossibili Marco Bonfiglio, la triatleta azzurra professionista Alice Betto e Marta Bernardi anche lei triatleta, Michele Pittacolo, ciclista nazionale paralimpico ed infine l’ultra maratoneta Hermann Achmueller che, chiosa Davide con orgoglio, “era già testimonial di Sziols Germania, poi con l'apertura dell'azienda italiana, ha cominciato a collaborare con me!”. Altro? In effetti sì, ci sarebbe molto altro da dire, a partire dall'occhiale fino ai futuri testimonial ed eventi…le notizie non mancheranno!