NEWS

CORRERE CON LE LENTI A CONTATTO

Lenti a contatto: più comode degli occhiali da vista, ma non risolutive, per quanto riguarda la protezione dai raggi UV. Il consiglio di Sziols? Indossare sempre un paio di X-Kross sopra le lenti a contatto, anche per proteggere l'occhio da insetti, polvere o pioggia.

Indossare un paio di occhiali da vista durante un'attività fisica risulta spesso disagevole: il sudore li appanna, la pioggia li bagna, un'eventuale caduta può farli rompere. In molti casi gli atleti con problemi di vista, quindi, utilizzano occhiali da sole graduati o sport glasses con, all'interno, un clip per la vista, come ad esempio quello rivoluzionario di cui sono dotati gli X-Kross di Sziols che, grazie all'inclinazione di 19°, consente un utilizzo sempre comodo ed una visione ottimale e senza ostacoli.

 

L'altra opzione è quella di indossare delle lenti a contatto. La lente, a differenza dell'occhiale, non si appanna né si sporca in caso di pioggia, fango o polvere... la variazione di altezza, inoltre, non ne compromette la funzione, rendendola adatta per qualunque tipo di corsa, compresa quella in montagna. Ma la lente a contatto non è la soluzione a tutti i problemi: moscerini e granelli di polvere sono sempre in agguato, pronti ad infilarsi in un occhio, inoltre la protezione dai raggi UV delle lenti non supera l'80 per cento.

 

 

Quindi, ancor più se si indossano delle lenti a contatto, a prescindere dal problema visivo la scelta migliore è quella di indossare sempre degli sport glasses, in grado di proteggere l'occhio dagli elementi esterni, disponendo, inoltre, di un filtro UV in grado di proteggere sempre il globo oculare: anche in questo caso le lenti degli X-Kross di Sziols risultano particolarmente efficaci e funzionanti.

CLAUDIA GELSOMINO ALLA STRAMAGENTA 2016 REGALA IL PRIMO PODIO A SZIOLS

La forte atleta del Team Sziols ha ottenuto la terza posizione nella classica gara su strada di Magenta, in provincia di Milano: con lei, gli sport glasses X-Kross.

Dopo qualche settimana di lontananza dalle gare, la Campionessa italiana di Maratona 2014 Claudia Gelsomino, forte atleta dell'Atletica Palzola si è classificata terza all'edizione 2016 della Stramagenta, classica gara su strada sulla distanza dei 10k. Claudia, che da pochi mesi è entrata a far parte del Team Sziols, è salita sul terzo gradino del podio dopo una gara veloce, chiusa in 36'28'' nonostante un meteo non particolarmente favorevole, caratterizzato da pioggia e forte umidità.

 

 

Attesa a questa Stramagenta 2016, la Gelsomino ha rispettato le previsioni dell'attesa, portando per la prima volta di quest'anno il marchio tedesco di sport glasses Sziols sul podio di un evento podistico di primissimo piano: l'atleta ha, inoltre, corso la gara indossando un paio di X-Kross Sziols con lenti chiare, adatte in condizioni di luce scarsa ed indispensabili per proteggere gli occhi dalla pioggia e dal vento, oltre che per fornire una perfetta ventilazione anti appannante. Complimenti, quindi a Claudia ed a Sziols!

AMI SIA LA CORSA CHE IL CICLISMO? DATTI AL DUATHLON!

Da Salerno a Roma, da Venezia a Novara, da Olbia a Cagliari, ecco tutti i Duathlon italiani di febbraio: e con indosso gli X-Kross di Sziols non sentirai differenza tra le frazioni di corsa e quella di ciclismo!

Fratello minore del Triathlon, con il quale condivide due discipline su tre, il Duathlon, non prevedendo la frazione di nuoto, ma 'solo' due frazioni di corsa ed una di ciclismo, è più adatto ad essere affrontato anche durante la stagione invernale. Corsa e bici, quindi, assieme e all'interno della stessa gara. Due discipline diverse, corsa e ciclismo, ma spesso anche complementari, e che prevedono attrezzatura differente, ma similare.

 

Come gli occhiali sportivi X-Kross di Sziols, dispositivi in grado di preservare perfettamente la vista degli atleti sia durante le frazioni di corsa che durante quelle di ciclismo, mantenendo sempre una visibilità nitida ed ottimale. Ci siamo, quindi, fatti consigliare qualche gara di Duathlon per questo mese di febbraio dagli amici di Sziols, per provare a cimentarci in qualcosa di ancora mai provato.

 

Il 14 febbraio sarà possibile partecipare al Buffalo Duathlon Cross di Capaccio, Salerno, un duathlon sprint che partirà alle ore 11:20, o alla prima Tappa Forhans Cup – Duathlon Atipico Formello, Roma, con partenza alle ore 13:30. La gara prevederà due frazioni di corsa rispettivamente di 4,5k e 2,4k ed una di bici da 14,4k.

 

Domenica 21 febbraio, invece, si terranno il Duathlon Sprint MTB di Borgo Ticino (Novara), a Noale, in provincia di Venezia ci sarà la prima edizione del Duathlon dei Tempesta – Gara giovanile e supersprint MTB ed a Sinnai (Cagliari) il Duathlon Cross di Sinnai.

 

 

Domenica 28 febbraio, infine, si correrà a Roma, dove si terrà il Duathlon di Carnevale IV edizione – Kids e Youth A (Supersprint), a Lecco, dov'è quasi tutto pronto per il primo Duathlon Kid e Youth di Lecco, affiancato dal terzo Duathlon Sprint Città di Lecco, per finire a Berchidda, Olbia, con il secondo Duathlon Cross di Berchidda “Sentieri del Limbara”.

ALICE BETTO, CON SZIOLS AL GALA DEL TRIATHLON

C'è anche la medaglia d'argento dei campionati italiani di Triathlon Alice Betto tra le finalisti della serata di gala dedicata alla triplice

 

C'era anche la forte triathleta del Team Sziols Alice Betto al Gala del Triathlon, “la serata patinata della triplice” che si è tenuto all'Auditorium Testori di Palazzo Lombardia a Milano sabato 30 gennaio 2016. Finalista della categoria Olimpo Donne, Alice Betto che, dopo alcuni mesi di stop forzato a cavallo tra il 2014 ed il 2015 aveva agguantato, nei campionati Italiani di Triathlon del 15 ottobre a Riccione, un ottimo secondo posto dopo aver dominato gran parte della gara. E sancendo, di fatto, il suo ritorno nell'olimpo del triathlon italiano!

CON GLI X-KROSS DI SZIOLS PROTEGGI I TUOI OCCHI DAI RAGGI UV

I raggi ultravioletti sono tra i peggiori nemici dei nostri occhi che, per questo, vanno protetti con occhiali da sole dotati di filtro UV. Ma attenzione anche che abbiano il marchio Ce!

Lo sapevate che i raggi ultravioletti sono uno dei nemici più pericolosi non solo della pelle, ma anche degli occhi? I raggi UVA ed UVB, presenti anche quando non c'è il sole, generano infatti la produzione di radicali liberi, causa dell'invecchiamento cellulare: questo affatica l'apparato oculare, crea un deterioramento dell'occhio e può portare anche alla disidratazione della cornea. Il modo migliore, quindi, di proteggere gli occhi è quello di schermarli con occhiali da sole, ma attenzione! Attenzione soprattutto alla qualità delle lenti, che DEVONO assolutamente disporre di un filtro UV.

 

Perché? Le lenti scure degli occhiali da sole creano oscurità, portando la pupilla a dilatarsi: in questa situazione, se le lenti non dispongono di un filtro UV, l'occhio si troverà ad assorbire una quantità di raggi nocivi superiore che se foste senza occhiali poiché, in questo caso, la pupilla è portata naturalmente a restringersi a causa dell'intensità della luce. Attenzione, inoltre, che abbiano il marchio Ce. La schermatura delle nuove lenti a contatto, invece, seppur abbastanza efficace, protegge l'occhio solo dall'80 per cento dei raggi UV.

 

Per questo motivo gli sports glasses X-Kross di Sziols dispongono di un filtro UVA ed UVB 400 che consente una protezione totale dai raggi UV su tutte le sfumature di lenti, anche le più chiare. L'alta qualità visiva, inoltre, e le varie tonalità delle lenti favoriscono il passaggio dalla luce all'ombra senza alcun tipo di distorsione visiva. Per questo motivo gli occhiali Sziols sono particolarmente indicati non solo per sport come running, ciclismo, sci o sport nautici, ma per qualunque attività all'aria aperta, anche, quindi, per attività “meno frenetiche” come il golf o il tiro con l'arco. Il pad in neoprene, infine, protegge perfettamente gli occhi dalla sudorazione, evitandone il bruciore o l'eventuale spostamento delle lenti a contatto.

 

 

 

SZIOLS è un'azienda tedesca specializzata nella realizzazione di occhiali da sole completamente personalizzabili ed adatti per tutte le attività all'aria aperta. Grazie ad una perfetta regolazione della ventilazione dovuta alla tecnologia Air Clima Management, ACM, gli X-Kross di Sziols sono indicati per il running, la bici, gli sport acquatici, quelli sulla neve e per tutte le attività che richiedano una protezione al 100% dai raggi UVA ed UVB. Grazie alla clip visiva interna, inoltre, gli sports glasses Sziols possono essere indossati anche sopra gli occhiali da vista, consentendo una vista sempre ottimale anche grazie al pad in neoprene che protegge gli occhi dal sudore.

SPORT VISION: ALLENARE LA VISTA PER VINCERE

Running, ciclismo, sci, calcio, rugby... non conta lo sport che pratichi, ma come ci vedi: allena la tua vista con lo Sport Vision. E con la clip ottica interna, indossa tranquillamente gli occhiali da vista sotto i tuoi Sziols sport glasses.

Un tempo la maggior parte degli atleti con problemi di vista indossava lenti a contatto, peraltro non adatte a risolvere qualunque problema. Oggi è più facile vedere runner, ciclisti o sciatori che utilizzano occhiali da vista o da sole, ma graduati. Con la clip ottica interna degli X-Kross di Sziols, inoltre, l'occhiale può essere fissato sotto il vostro occhiale sportivo conferendovi una visuale sempre nitida. Ma se non portate gli occhiali, non è detto che la vostra vista sia comunque perfetta. Come fare a scoprire se un eventuale problema di vista potrebbe inficiare la vostra attività ludica o agonistica? Semplice, tramite lo Sport Vision.

 

Lo Sport Vision è un ramo dell’optometria che sviluppa tecniche di valutazione e di allenamento del sistema visivo grazie alle quali si migliora l’efficienza visiva degli sportivi per meglio sfruttarne le doti e per incrementarne le prestazioni atletiche. Lo Sport Vision rappresenta, quindi, un contributo determinante, in grado di affiancare e supportare le tradizionali metodologie di allenamento per migliorare l’efficienza sportiva dell’atleta, a prescindere dalla propria specialità.

 

L’atleta è un individuo con esigenze molto specifiche ed al di sopra della normalità: ad un atleta non basta essere sano per essere competitivo, non basta avere gli occhi sani e vedere 10/10. L’atleta deve possedere, nel sistema visivo, così come nel resto del corpo, quell’efficienza necessaria per percepire e reagire in tempi rapidi, per estrarre il massimo significato da ciò che vede. La competizione sportiva è diventata ormai così dura che il talento e la grinta non sono più sufficienti a garantire il successo e, in questo senso, Sport Vision può diventare un valido contributo in termini di:

 

accuratezza del movimento
percezione visuo-spaziale
coordinazione occhio-mano
consapevolezza periferica
memoria visuo-spaziale
anticipazione visiva
integrazione sensoriale

 

Molteplici sono gli esempi di atleti professionisti e non, sia negli U.S.A. che in Europa, che si servono delle tecniche dello Sport Vision. Grandi calciatori come Messi e Iniesta si sottopongono ad esercizi di Sport Vision ormai da anni, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Diversi campioni, in Italia, hanno già praticato, e tuttora praticano, allenamenti visivi: calciatori di Serie A e B, o sportivi del calibro di Loris Capirossi, Alberto Tomba, Kristian Ghedina, Fernando Alonso, oltre ai rugbisti della Nazionale.

 

Prima delle Olimpiadi di Atlanta la squadra nazionale di tiro al piattello (seguita da Ottici-Optometristi e dal loro staff medico) si esercitò con le tecniche di Sport Vision e anche grazie a tali allenamenti, vinse le medaglie d’oro, d’argento e di bronzo.

 

Ringraziamo per la consulenza Fabio Peloso, ottico e specialista di Sport Vision, Verona.

 

Informazioni tecniche tratte dal sito dell'European Academy of Sports Vision.

SZIOLS sostiene Progettotriuno, una bellissima iniziativa per saperne di piu visita il sito www.progettotriuno.it

L'occhiale SZIOLS sarà utilizzato durante gli scatti fotografici del nuovo catalogo CASTELLI WINTER 2014!

ALICE BETTO USA SZIOLS! ORGOGLIOSI DI AVERTI CON NOI.

Campionato Italiano Paratriathlon 2013

Complimenti al nostro atleta Alessio Borgato!

X-KROSS DI SZIOLS L’OCCHIALE SPORTIVO

Ciclismo, running, sport acquatici, sport invernali: conta la ‘ventilazione’

(Soave VR) - Ultraleggero, estremamente resistente, antiscivolo, inalterabile, antipressione, privo di oscillazioni, antiabbagliante, antivento, completamente customizzabile ed in grado di fornire una protezione totale dai raggi UVA/UVB: se sono queste le caratteristiche che avete sempre desiderato dal vostro occhiale sportivo, potete finalmente smettere di cercarlo!

 

Direttamente dalla Germania sono arrivati anche in Italia gli sport glasses X-Kross di Sziols: “Tutto iniziò nel 1999 – spiega Beate Gabelt, fondatrice del brand –: dopo che avevo iniziato a correre intensamente mi accorsi che tutti gli occhiali si appannavano costantemente, non calzavano bene, appoggiavano troppo da una parte, non erano adatti a chi praticava più tipi di sport. Come portatrice di occhiali da vista si aggiungevano, poi, altri problemi per l’aspetto visivo e comunque non sembravo l’unica ad avere queste problematiche. Incredibilmente notavo che l’industria dell'abbigliamento sportivo aveva investito tanto sull'abbigliamento traspirante, ma si era dimenticata della zona degli occhi dove si suda altrettanto”.

 

 Adatti per il ciclismo, il running, gli sport acquatici ed invernali, tutti gli occhiali sportivi X-Kross di Sziols sono dotati del sistema Air Clima Management, ACM, in grado di fornire una perfetta regolazione della ventilazione ed una visione perfetta.

 

“La vista antiappannante – spiega Davide Beccaro, distributore in Italia del marchio – è la proprietà più evidente degli occhiali Sziols. Durante lo sport si suda velocemente anche nella zona occhi. Ispirati dall’abbigliamento in tessuto tecnico e in collaborazione con tecnici aerodinamici, è nata la tecnologia unica ACM che permette alle lenti di non appannarsi mai”.

Tra gli atleti italiani che hanno già scelto gli X-Krossdi Sziols, gli ultramaratoneti Hermann AchmuellereMarco Bonfiglio, recente vincitore della Atene – Sparta – Atene di 490k, la campionessa italiana di maratona Claudia Gelsomino e la triathleta professionista e della nazionale italiana Alice Betto.

 

Per info: www.sziols.it e pagina facebook